Coniglio porchettato all'antica al profumo di tartufo

Coniglio porchettato all'antica al profumo di tartufo

Per 6 persone

 Disossare il coniglio.  Preparare il ripieno unemdo in una ciotola macinato misto, prosciutto cotto, carote precedentemente passate in acqua bollente per 2 minuti, Porcini, Crema di funghi prataioli tartufata condita con uova, Parmigiano Reggiano e Sale alle erbe ( se necessario addensare con i Fiokki di patata PC0).Su di un foglio di carta da forno stendere le fette di lardo appoggiarvi sopra il coniglio aperto e farcire con il ripieno. Arrotolare su se stesso il coniglio aiutandosi con la carta forno e legarlo con spago da cucina. Preparare una teglia da forno con un fondo di verdure (sedano, carote e cipolle) ridotte in modo grossolano e un filo di olio d'oliva, adagiarvi il coniglio e cuocere in forno a 170° per 1 ora circa. Bagnare all'ocorrenza con il brodo.A cottura ultimata, togliere il coniglio e legare il fondo di cottura con Fondo al tartufo, cuocere per altri 5 minuti e passare il tutto attraverso un colino. Una volta tiepido slegare il coniglio dallo spago, eliminare la carta e tagliarlo a fette. Servirlo con il fondo di cottura precedentemente preparato.

A piacere guarnire con fettine di carpaccio di tartufo P69


Chef

Chef Monica Copetti

soyez le premier à évaluer cette recette