Nidi di spaghetti tostati con ruotine di pomodori e guanciale

chef

Leonardo Pellacani

 Per sei persone

In abbondante acqua salata cuocere al dente gli spaghetti, quindi scolarli, condirli con un filo d’olio extravergine e lasciarli raffreddare in una ciotola. Nel frattempo rivestire una teglia con carta forno e accomodarvi sopra nidi di spaghetti ottenuti arrotolando la pasta con l’aiuto di una forchetta e di un mestolo. Gratinare in forno a 180° per circa quindici minuti, poi, quando risulteranno leggermente dorati, sfornare i nidi. A questo punto accomodare su di un piatto un nido e sistemarvi sulla parte superiore tre ruotine di pomodoro e una fettina di guanciale; ricoprire con un altro nido, ripetere la successione degli ingredienti e completare con un terzo nido di spaghetti in modo da formare tre strati. Dorare i nidi di pasta in forno per dieci minuti, quindi trasferirli nei piatti e salsarli con la Grancrema di formaggio di fossa precedentemente riscaldata.